Conversion Marketing Blog

Cerca nel sito

Alberto Rossi | 21/11/2016 | Topics: conversion marketing

Conversion Marketing per il Sociale: valgono le stesse regole!

Conversion marketing per il sociale.png

Il 16 Novembre si è tenuta, presso la facoltà IULM di Milano, la manifestazione #pubblivorisociali, una rassegna di iniziative di comunicazione AtL e BtL, patrocinata dal Presidente della fondazione Pubblicità Progresso, Alberto Contri.

Il messaggio principale che la manifestazione ha voluto dare è che finalmente anche in Italia le campagne sociali stanno virando verso toni di voce più engaging perché l’empatia più della tristezza e del senso di colpa fa conversione.

Ebbene sì, perché anche le No Profit sono interessate a fare Conversion Marketing, per quanto non siano conversioni a scopo di lucro.

E il Conversion Marketing non fa sconti a nessuno, le sue regole devono essere applicate per tutti, anche se si tratta di uno scopo benefico. Quindi omnicanalità, engagement, integrazione e creatività devono essere i Pillar di qualsiasi campagna di conversione, incluse quelle sociali.

Conversion lo sa bene e ci siamo trovati del tutto allineati col messaggio della fondazione e dell’Università che hanno promosso questa interessante iniziativa.

Come agenzia, abbiamo già applicato questo nuovo modello di comunicazione orientato alla missione del Conversion Marketing, con ottimi risultati, in due campagne sociali principalmente: FraParentesi e FAI.

 

FraParentesi

 

 

 

Case Social di sensibilizzazione per parlare di un argomento delicatissimo: il tumore. FraParentesi è un’associazione no-profit che nasce con un obiettivo ben specifico: dare sostegno non solo alle donne con tumore ma anche ai loro familiari e amici per vivere al meglio anche questa parentesi della propria vita. Per raccogliere la filosofia dell’associazione e sensibilizzare l’opinione pubblica su un tema così delicato, abbiamo utilizzato 13 donne, alcune toccate direttamente dalla malattia e altre indirettamente, affrontando le difficoltà del tumore in maniera del tutto inusuale. Come? Attraverso una canzone. Questo perchè le campagne di comunicazione che utilizzano toni colpevolizzanti, tristi e drammatici molto spesso  creano l’effetto contrario rispetto a quello voluto. Un messaggio invece sincero, solare e positivo (condito con un’esecuzione ironica) gratifica l’utente sedimentandosi meglio nella memoria.

Per questo abbiamo affidato il messaggio a una canzone leggera e solare. Il video ha raggiunto più di 1 milione di utenti totalizzando 1,2 milioni di views e 25.000 interazioni. La fanpage è cresciuta del 361%. Inoltre il video ha attirato l’attenzione di importanti testate online come Repubblica.it, Donna Moderna, Elle.it, TG Com 24 e Maire Claire. Un risultato eccellente raggiunto grazie a un insight rilevante, un contenuto ingaggiante, la conoscenza del network e un piano media perfettamente targettizzato.

 

FAI

 

 

 

Case sviluppata per il FAI coinvolgendo gli italiani in una comunicazione, di nuovo, ironica ed emozionante.

Nasce con questi obiettivi ‘I Soliti Italiani’, la campagna digital e social di raccolta fondi nata per provocare il popolo dello Stivale in maniera ironica, invogliandolo a valorizzare e apprezzare più che mai il nostro Paese. La storia raccontata del FAI si sviluppa attraverso immagini che “possono urtare la sensibilità degli italiani”: pizze, cappuccini ma anche ville, castelli e dimore antiche.

Il video è diventato subito virale attirando l’attenzione di Repubblica.it, L’Espresso, Io Donna de Il Corriere della Sera oltre a noti influencer.

Il video ha sfiorato il 1,5 milioni di visualizzazioni oltre ad aver ottenuto 30.000 interazioni. Inoltre la fanpage è cresciuta di 30.000 fan.

Un risultato ottimo raggiunto grazie ad un insight mirato, un contenuto in grado di generare un alto tasso di engagement e un’attenta analisi delle dinamiche social.

 

Crediamo quindi che il Conversion marketing anche nel sociale sia sostenuto fortemente da messaggi di ironia, engagement, capaci di creare un gancio emotivo positivo con il consumatore per evitare l’effetto contrario di rifiuto ed allontanamento.

In ogni caso, l'angle sociale nelle comunicazione branded non è nuovo e affrontato con il giusto tone of voice va nella direzione di nutrire il lato iù spirituale delle marche, che è totalmente in linea col marketing più moderno. Come disse Kotler in un intervento di solo 1 anno fa, oggi le persone non comprano più solo prodotti, ma valori e comunanza spirituale. Ecco perchè una strategia di comunicazione completa dovrebbe prevedere anche campagne valoriali e non solo funzionali e product specific: avvicinerebbe molto di più il target al proprio brand di quanto non riescono a fare le adv di prodotto, visto che di reali discriminator oggi ce ne sono molto pochi. Ciò che fa la differenza è la capacità di toccare le corde più profonde dell'anima delle persone.

Se volete passare in rassegna qualche comunicazione innovativa nel sociale, guardate le finaliste del premio San Bernardino. Lo stile e il tone of voice vincente è proprio quello descritto.

 

Stay Tuned!

ebook_conversion_marketing_completo

 


Post recenti

Topic

Visualizza tutti >
Go to Top