<img height="1" width="1" style="display:none" src="https://www.facebook.com/tr?id=1048508365214708&amp;ev=PageView&amp;noscript=1">

Conversion Marketing Blog

Cerca nel sito

Alberto Rossi | 21/07/2017 | Topics: digital marketing

Essere utili: come rendere il digital marketing rilevante!

come rendere il digital marketing rilevante! .png

Si parla spesso di quale sia il modo migliore di costruire la propria presenza digitale. Proliferano testimonianze e articoli sull’importanza del contenuto, e dell’importanza che sia pertinente e rilevante. Ormai è noto a chiunque sia vicino al digital marketing che la regola aurea è accompagnare il consumatore lungo il suo omnichannel path, che ha una buona percentuale di permanenza sui canali digitali, ed esserci per lui dove e quando ha bisogno con un servizio, una soluzione, un intrattenimento pertinente.

E’ ormai limpido come l’acqua che per avere successo in una campagna di digital marketing bisogna essere utili al consumatore in qualche modo che soddisfi le sue aspettative.

Ecco perché, per noi che facciamo digital marketing e conversione, interessa offrire sempre soluzioni che vadano in questa direzione e a volte ci è di ispirazione guardare a Case History internazionali che ci insegnano e ricordano come essere utili sia sempre una chiave di successo per la conversione finale.

Nel nostro Conversion Marketing Case History channel abbiamo ormai raccolto decine di Case History che ci raccontano i molti modi di creare campagne di comunicazione efficaci nell’ottica di stabilire una relazione e convertire i consumatori ad azioni precise nei confronti o con il brand, non necessariamente solo di acquisto, ma anche di identificazione, rilevanza, relazione, comunanza di valori, esperienze.

 

Oggi vogliamo condividere due Case History che fanno emergere principalmente l’importanza del servizio e dell’utilità per il consumatore come driver verso la relazione e la conversione.

 

Il caso di una conversione sentimentale.

 

conversion_blankita.png

Oggi è il turno di una case arrivata direttamente dal Costa Rica e che ha fatto il giro del mondo in pochissime ore.

Acoproba è un’associazione pro animali che nasce dal gran numero di casi di abuso e indifferenza nei confronti di questi ultimi, togliendoli dalle strade per cercare loro una casa.

Forever With You è una campagna digital che unisce il bisogno dei cani di trovare qualcuno che si prenda cura di loro, a quello degli utenti che su Instagram esprime il bisogno di compagnia.

L’idea parte dall’insight che ogni giorno raccontiamo sui social la nostra giornata descrivendo il nostro umore utilizzando milioni di hashtag, ma non sempre in positivo.

Con questa campagna, Acoproba fa leva proprio sull’utilizzo di un sentiment negativo, rielaborandolo a proprio favore: gli hashtag con cui esprimiamo la nostra negatività vengono utilizzati per essere convertiti in un’adozione.

Come? Dopo aver scelto l’hashtag #ForeverAlone (condiviso oltre 2.500.000 milioni di volte in tutto il mondo), Acoproba lo ha trasformato in #ForeverWithYou.

Ma come riuscire a farsi notare? Ecco l’idea: sono stati creati tanti profili instagram quanti erano I cani bisognosi, che sono stati utilizzati subito dopo per lasciare sotto le foto con l’hashtag #Foreveralone commenti come: “Se starai con me ti prometto che non ti sentirai mai più #ForeverAlone.”

Molti degli utenti coinvolti sono andati fisicamente a visitare il rifugio e la buona notizia per Acoproba (ma ancor più per gli amici a quattro zampe) è che sono stati adottati tutti i cani a cui era stato dedicato un profilo Instagram.

Questo esempio ci fa capire come la conversione si possa applicare anche a un sentiment espresso degli utenti di un social network, e di come un’idea possa essere combinata con la mission di un brand.

 

 

Quando il consumatore non va dall’oculista, è l’oculista ad andare a casa del consumatore.

 

conversion essere utili.jpg

Offrire un servizio il più personalizzato possibile, vicino ai desideri e alle esigenze dei consumatori, per stabilire una connessione e una relazione di marca: è questo uno dei pilastri fondamentali del conversion marketing, ed è proprio quello che Warby Parker ha tenuto come punto di riferimento per la sua più recente attività.

Il noto brand statunitense di occhiali da sole e da vista ha sviluppato Prescription Check, un’app che consente di svolgere un esame della vista nella comodità della propria casa. Tutto ciò che serve sono 20 minuti a disposizione, un computer e una carta di credito da utilizzare come strumento di misurazione: l’app fa svolgere all’utente una serie di test per poter valutare la sua condizione.

Infatti, al termine dell’esame, i risultati vengono esaminati da remoto da un oculista che, nel giro di 24 ore, invia i risultati all’utente con una ricetta medica aggiornata e la raccomandazione a svolgere un esame completo in caso lo ritenga opportuno.

Al momento l’app è fruibile soltanto da chi è in possesso di un paio di occhiali Warby Parker in alcuni stati americani, ma il brand sta già pianificando di allargarne il bacino d’utenza potenziale.

Con Prescription Check si dimostra una volta di più che i brand stanno comprendendo l’importanza di avvicinarsi ai consumatori e offrire un valore aggiunto, se vogliono distinguersi davvero dai competitor ed essere premiati con la loro fiducia. Identificare ciò di cui il target ha bisogno e fornirglielo nel miglior modo possibile è una condizione fondamentale per iniziare a creare una relazione significativa e duratura.

 

Stay Tuned!

ebook_beacon


Post recenti

Topic

Visualizza tutti >
Go to Top