HEINEKEN / Guerrilla Marketing per Desperados

desperados_4

Guerrilla marketing per Desperados Tequila Flavoured Beer

Abbiamo ideato e prodotto un’attività di Guerrilla Marketing per promuovere Desperados in Italia, un tour nei punti vendita e nei luoghi di ritrovo vicino alle aree universitarie per catturare l’attenzione del target giovani con l’obiettivo di portarlo fisicamente negli store per fare l’assaggio e finalizzare così la vendita.
Questa birra viene lanciata in Francia nel 1995 e diventa ben presto internazionale. Il brand è cresciuto costantemente da allora e oggi è disponibile in 60 nazioni.

 Un’attività di Guerrilla marketing deve saper stupire, coinvolgere ed essere memorabile.

Come disse per la prima volta il suo ideatore Jay Conrad Levinson nel 1984, la forza di un’attività di guerrilla marketing è quella di saper raggiungere il consumatore nei momenti e nei luoghi in cui non è attiva la sua ‘advertising consciousness’ e quindi quando i suoi filtri e le sue barriere sono abbassati. Incuriosire, intrigare e coinvolgere appunto sono gli effetti che la guerrilla marketing produce sulle sue ‘vittime’.

A nostro parere, però, il Guerilla marketing non deve essere altro che un modo unconventional per raggiungere obiettivi convenzionali: vendite e profitto. Noi teniamo sempre presente nella definizione del concept e della meccanica di un’attività che deve sapere comunicare e coinvolgere ma meglio se riesce a spingere anche il sell out e nel bilanciamento di questi diversi obiettivi abbiamo molta esperienza.

Nel caso di Desperados, l’attività veniva svolta con uno stand in punti vendita di piccole dimensione ed una dinamica di ingaggio altamente coinvolgente nei centri cittadini limitrofi.

Sul punto vendita lo staff distribuiva assaggi, dando informazioni sul prodotto e omaggi a fronte dell’acquisto. Il look dell’intero staff si ispirava a locali notturni: giacca di pelle, cartuccera Desperados per gli assaggi.

Inoltre delle bellissime hostess con roller facevano attività di guerrilla urbana, girando per il punto vendita e nelle vie limitrofe, sorprendendo gli studenti universitari e invitandoli nel punto vendita per degustare il prodotto e partecipare alla promozione. 

Tutti coloro che avessero acquistato almeno una bottiglia di Desperados avrebbero ricevuto in omaggio, contestualmente all’acquisto, un portachiavi/apribottiglie Geco; tutti coloro che avessero acquistato almeno 6 bottiglie di Birra Desperados avrebbero ricevuto in omaggio una t-shirt Desperados. 

Quando si ha un obiettivo di sampling ed un target molto specifico come i giovani, spesso reticente alle forme promozionali e pubblicitarie, un’attività di guerrilla marketing capace di stupirli, farli sorridere e abbassare le loro difese coinvolgendoli è l’attività giusta da implementare, contestualmente ad una meccanica in-store capace di spingere il sell out per trasformare immediatamente i contatti in acquisti e massimizzare il ROI.

Concorsi online: i nuovi trend
eBook: Top 50 Brand Engagement Case History
Go to Top