I MILLE VOLTI DELLA VISIBILITÀ – UNA SOLA PAROLA D’ORDINE: ATTIRARE L’ATTENZIONE

  • gallery_2.jpg
  • royal1.jpg
  • gallery_1-1.jpg
  • gallery_4.jpg
  • GALLERY_2.png
  • GALLERY_4.png
  • GALLERY_5.png
  • GALLERY_2-1.png
  • GALLERY_1.png
  • GALLERY_2.png
  • GALLERY_1.png
  • GALLERY_2.png
  • GALLERY_1 (1).png
  • GALLERY_2-2.png

I progetti di visibilità sul punto vendita possono interessare brand e categorie merceologiche dei più svariati generi, ma tutti sono accomunati dalla medesima finalità. Massimizzare la visibilità ed essere immediatamente riconoscibili nel contesto del punto vendita sono gli obiettivi fondamentali, che è possibile perseguire coniugando esperienza, efficienza, attenzione al branding e alla comunicazione, familiarità con le insegne e controllo di costi e qualità, come Conversion ha fatto per numerosissimi clienti.

Il progetto di retail marketing per Royal Canin originava da un elemento di visibilità importante: un totem digitale, collocato nei punti vendita specializzati, che consentiva prima di tutto di attirare l’attenzione dei consumatori con un particolare richiamo sonoro animale, per poi ingaggiarli con una componente ludica e un momento educativo. In quest’ultimo, lo scopo era l’individuazione della referenza Royal Canin più adatta al proprio animale domestico, così da favorire la conversione immediata in acquisto.

Per Moulinex abbiamo lavorato su una visibilità più classica ma altrettanto efficace. Per comunicare i robot da cucina, abbiamo ideato e realizzato una serie di materiali impattanti e funzionali per rendere i consumatori consapevoli della grande innovazione del mondo Moulinex, costituita principalmente dalla novità di gamma dell’i-Companion, il primo robot connesso. Obiettivo raggiunto tramite la vestizione degli scaffali con relativa comunicazione, il display lineae e il display i-Companion e la testata di gondola.

Nel caso del lancio di Somatoline Uomo, abbiamo invece operato su un canale meno abituato ad attività di spinta del sell-out, quello delle farmacie. Abbiamo dunque studiato appositamente uno strumento in grado di incoraggiare la partecipazione dei farmacisti: il risultato è stata una farmacia virtuale, all’interno della quale era possibile valutare tutti gli strumenti per la visibilità della linea Somatoline, grazie alla quale la forza vendita dell’azienda ha registrato un’adesione al progetto estremamente elevata.

Abbiamo pianificato un’operazione di shopper marketing per gli espositori Samsung. In occasione del lancio del nuovo Samsung Omnia GT-i8910, abbiamo creato awareness nel target grazie a un’attività di visibilità nelle gallerie dei centri commerciali. In questo modo abbiamo realizzato un intervento che sfruttava a fondo il valore strategico della galleria e l’alto numero di contatti, con espositori che comunicavano i benefit di prodotto e indirizzavano i consumatori verso il vicino punto vendita.

NIVEA ci ha invece chiesto di realizzare isole espositive nei punti vendita della grande distribuzione, con l’obiettivo di massimizzare la visibilità e il sell-out. La scelta è stata quella di utilizzare materiali durevoli e di grande impatto, che hanno consentito di emergere all’interno delle affollate aree promozionali e di comunicare al consumatore i valori di marca. Il concept di visibilità è stato sviluppato infatti a partire dalle forme classiche del prodotto – la storica crema nel barattolo blu di metallo –, con la possibilità di comporre isole di varia metratura arricchite da schermi che raccontavano le novità in termini di prodotti e di campagne.

Per Sony Playstation, di cui abbiamo seguito i progetti di visibilità fin dal lancio di PS3, abbiamo realizzato un progetto di visibilità a scaffale che, coerentemente con l’evoluzione del brand, ha sottolineato la leadership del brand rispetto ai competitor e ha portato grandi risultati, soprattutto in termini di orientamento del consumatore all’interno dello scaffale.

Nei punti vendita di elettronica, Activision ci ha chiesto di supportare il lancio di Skylanders Swap-Force: abbiamo allora elaborato e seguito in tutte le sue fasi un massiccio programma di visibilità in-store. La personalizzazione ha riguardato circa 1000 punti vendita; le location più potenziali sono poi state interessate da una speciale attività per la prova del videogioco che, oltre a soddisfare l’esigenza di toccare con mano il prodotto, ha fatto vivere al consumatore un’esperienza memorabile in un contesto differente rispetto alle normali aree demo.

Di nuovo Activision ha richiesto un progetto di personalizzazione degli scaffali dedicati a Skylanders Giants, ricorrendo a uno strumento molto utilizzato per aumentare la visibilità dei prodotti sul punto vendita, creare awareness e aumentare il sell-out. Ribadendo l’efficacia di questo tipo di approccio nel mondo dei videogiochi, abbiamo sviluppato un concept per la vestizione degli scaffali di grande impatto, modulare, di facile implementazione, durevole e caratterizzato da un buon rapporto qualità/investimento.

 In definitiva, realizzare un progetto di visibilità che funzioni significa combinare in modo efficace le esigenze della marca con uno studio accurato del design e con la conoscenza delle insegne e delle dinamiche del punto vendita, in modo da creare valore per tutte le parti coinvolte e stimolare il processo di conversione. Proprio ciò che è avvenuto per i brand che ci hanno affidato progetti di questo tipo.

Concorsi online: i nuovi trend
eBook: Top 50 Brand Engagement Case History
Go to Top