blog

Social media marketing: aprite le porte ai social emergenti

Social-media-marketing-social-emergenti.png 

Quando in un’agenzia si parla di campagna social, vengono presi in considerazione i soliti social network come Facebook, Twitter, YouTube e Instagram, ma il web è popolato da altri di minor affluenza, dove poter trovare un target più definito e raggiungere un livello qualitativo più alto.

Come abbiamo già visto in un altro post anche a proposito degli Influencer, per cui sta emergendo in realtà il Trend dei micro-Influencer, meno seguito ma con maggiore qualità, si sta verificando nel web un fenomeno che chiamerei di focalizzazione.

Nel mare magnum di contenuti, persone, social network, stimoli, le persone hanno bisogno di maggiore personalizzazione, pertinenza e contesto. Ecco perché social network meglio segmentati o Influencer specializzati stanno riscuotendo un grande successo.

Anche i brand nelle strategie di social media marketing potranno ottenere un miglior ritorno in termini di rilevanza e relazione con i propri consumatori grazie a questo trend di focalizzazione.

Un po’ come quando nel marketing tradizionale si parlava di contatti generici e contatti qualificati. La differenza è la stessa.

Nel post di febbraio, abbiamo presentato alcuni dei social network che le più oculate strategie di social media marketing dovrebbero cominciare a prendere in considerazione.

Oggi ne presentiamo altri due che stanno facendo numeri impressionanti e servono soprattutto un target molto interessante per molti brand: i Millennials.

 

TINDER

Tinder logo_SMM.png

 

Un’App meeting che facilitano gli appuntamenti con altre persone che stanno nei paraggi, sfruttando il gps dei ellulari e una comunità di single già molto numerosa, prendono i dati da Facebook per far matchare interessi e scoprire informazioni.

La semplicità del suo funzionamento racchiude anche il suo punto di forza, lo swipe, che con un gesto a destra o sinistra dello schermo, permette di esprimere un gradimento riguardo a una persona.

Tinder registra 50 milioni di utenti (numero in continuo aumento) e racchiude uno dei target preferiti da i marketer, i “millenials”, circa l’80% dei suoi utenti ha infatti un’età tra i 16 e i 34 anni.

Pianificare una strategia di comunicazione su un’App di appuntamenti permette a un brand di raggiungere un gran numero di utenti, a tariffe molto comode per gli investimenti pubblicitari.

Non solo, Tinder è popolato da un target emotivamente coinvolto, preda facile per una comunicazione efficace. Inoltre, Tinder è un’applicazione che resta molto attiva anche di notte, perfetta per alcuni brand che offrono servizi notturni o e-commerce su cui passare notti insonni.

Un’altra grande caratteristica che distingue questa App tra altre che operano nello stesso ambito, è senza dubbio la geolocalizzazione: gli utenti hanno il vantaggio di conoscere persone nei propri dintorni, mentre un brand o uno store ha a disposizione la precisione geografica per comunicare in un quartiere o in una città strategicamente scelta.

 

TUMBLR

trumbl logo_SMM.png

Tumblr entra nella classifica dei social più sottovalutati dai brand. Viene snobbato principalmente per la mancanza di fiducia, pur avendo 550 milioni di utenti e il rapporto visualizzazioni e vendite abbia un tasso molto alto rispetto ad altri social network. Il target che vi ha messo le radici è anche il target preferito da molti brand, quello dei “millennials”, la cosiddetta generazione Z.

Tumblr nasce come la perfetta unione tra social network e blogging. Infatti permette di creare blog con una vasta personalizzazione, unendo funzioni tipiche dei social network, come la creazione di una community con altri utenti (che per un brand, significa avere un contatto con le persone) e la fidelizzazione dell’utente attraverso l’engagement (così da aumentare il valore percepito del brand stesso).

Ma come sappiamo, non basta essere su un social per essere social; in questo vediamo la forza di Tumblr, perché integrando una buona strategia di web marketing non abbiamo limiti creativi per produrre contenuti digitali, che si espandono da video a contenuti testuali, da meme a clip audio fino a toccare il mondo delle foto e delle gif.

Dunque, nella tua prossima strategia di social media marketing, tieni conto dei social emergenti selezionandoli per interesse e target in maniera puntuale, avrai ritorni più interessanti sia in termini di awareness che di relazione con i tuoi prospect.

 

Stay Tuned!

{{cta(‘a7e540fe-933c-4c23-97bc-8e19e232a8bd’,’justifycenter’)}}